cane sul balcone

La deplorevole pratica, del cane sul balcone, colpisce anche altri animali domestici: consiste nel lasciare il cane permanentemente fuori al balcone, senza la possibilità di accedere in casa. Purtroppo questo comportamento si sta diffondendo, in tutta Italia, e nel corso degli anni ci sono stati diversi interventi, con sequestro dei poveri cani, da parte delle guardie eco zoofile dell’Oipa.

IL CANE SUL BALCONE

Attenzione a tenere il cane sul balcone: potrebbe configurarsi il reato di maltrattamento o abbandono di animale, punito dagli art. 727, 544 e 544 bis del codice penale: pena della reclusione da 4 mesi a 2 anni a chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale e da 3 a 18 mesi di reclusione o con multa da 5.000 a 30.000 euro a chiunque per crudeltà, o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie, o strazio con aumento della pena fino alla metà se da tali comportamenti deriva la morte.

Inoltre, la presenza di un cane sul balcone h24, o quasi, ben può rappresentare un pericolo igienico derivato dalle deiezioni e il disturbo al vicinato per il continuo abbaiare. È evidente che per essere punito non è sufficiente lasciare il cane sul balcone in modo temporaneo.

Il problema è che i balconi, o terrazzi, non possono essere “luoghi di reclusione” all'aperto. Se avete il sospetto di trovarvi di fronte a un caso di un cane lasciato per diverse ore sul balcone con gli accessi in casa chiusi o - peggio - senza nemmeno una cuccia o un luogo di riparo, scattate una foto e segnalatelo alla Sezione Enpa più vicina o alla Polizia Municipale.

Quali precauzioni prendere con il cane sul balcone?

  • Mettere una rete di plastica che copra i buchi delle sbarre del balcone, o terrazza, pericolosi;
  • Non tenete piante tossiche;
  • Procurategli un riparo;
  • Il balcone deve essere un luogo in cui potersi rilassare: questo vale sia per voi che per il vostro cane, per cui lasciate aperta la finestra affinché l’animale possa entrare o uscire a suo piacimento.

Nessun animale, infine, deve mai essere acquistato o adottato per “far giocare i bambini”: facilmente, una volta passato l’entusiasmo, farà la fine di un qualsiasi giocattolo dimenticato in un angolo o magari sul balcone.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagine:Pixabay

Commenti offerti da CComment