lavare il cane in casa

Lavare il cane in casa potrebbe trasformarsi in un incubo, sia per il cane che per i proprietari. Sappiamo bene che il cane, specie se frequentiamo le aree di sgambamento, può sporcarsi molto facilmente e non sempre possiamo portarlo alla toilettatura. Certo non esiste la bacchetta magica per lavare il cane in casa, e sappiamo benissimo che la maggior parte dei cani non amano fare il bagno: e allora che fare?

COME LAVARE IL CANE IN CASA

È inutile ricordare che la cosa migliore sarebbe abituare il cane sin da cucciolo, cercando di distrarlo con dei giochi. Ci sono particolari però a cui dobbiamo fare attenzione:

  • Se non è troppo sporco evitate di lavare il cane in casa con lavaggi frequenti;
  • Usare solo shampoo per cani: il ph dei cani è 7 mentre i nostri shampoo, sono ph 5 e non vanno bene. Un altro consiglio è di non essere troppo energici nel frizionare il suo corpo;
  • Regolare la temperatura dell’acqua: iniziare con il bagnare le zampe per farlo abituare alla temperatura. Il vantaggio di lavare il cane in casa è quello che non devi avere fretta!
  • Mettere un tappetino antiscivolo: si eviterà che il cane scivoli e si faccia male;
  • Asciugarlo in modo adeguato con un asciugamano e phon (se abituato).

Se il cane non vuole saperne del phon, non insistete troppo: meglio asciugarlo il più possibile con l’asciugamano e farlo stare un paio d’ore, lontano da correnti d’aria, in un luogo caldo.

Esiste anche un’alternativa per lavare il cane in casa: lo shampoo a secco. È una sorta di schiuma che si dovrà spargere sul corpo del nostro amico a quattro zampe. Lasciare agire e pulire con un panno pulito, così il phon non è più un problema.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagine: Google con diritti di riutilizzo

Commenti offerti da CComment