processionaria nel cane

La processionaria nel cane è uno dei pericoli che in primavera possiamo incontrare, durante le passeggiate: la processionaria altro non sono che dei bruchi, che si trasformeranno in farfalle, mortali per nostro cane.

LA PROCESSIONARIA NEL CANE TRA I PERICOLI DELLA PRIMAVERA

La processionaria deve il suo nome dalla consuetudine dei bruchi, le future farfalle, di spostarsi sul terreno in processione, o fila indiana, quando escono dal ricovero per cercare cibo. La processionaria non è solo pericolosissima per il cane, ma anche per l’uomo.

La processionaria nel cane è pericolosa perché gli stessi cani, annusando o leccando i bruchi, vengono in contatto con i loro peli urticanti che ricoprono il corpo. Questi peli urticanti provocano reazioni cutanee alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie, possono essere rilasciati anche nell’aria nell’eventualità il bruco si senta in pericolo.
Il periodo a maggior rischio di contatto della processionaria è da marzo a giugno soprattutto nei pressi di pini, querce, pinete, i larici e cedri.

LA PROCESSIONARIA COME RICONOSCERLA E DECORSO DEL CONTATTO

I sintomi di contatto della processionaria nel cane sono rapidi e facilmente visibili:

  • grave infiammazione della bocca, con ingrossamento e necrosi della lingua del cane;
  • grave irritazione dello stomaco;
  • grave infiammazione dell'esofago.

Gli effetti della processionaria nel cane, possono essere fatali e per questo è importante recarsi immediatamente dal veterinario. Un’operazione che possiamo eseguire, se il luogo lo consente, è di rimuovere rapidamente i peli lavando (indossando dei guanti in lattice) la bocca del cane con acqua e bicarbonato.

COME PREVENIRE IL CONTATTO DELLA PROCESSIONARIA  NEL CANE

Per impedire il contatto con la processionaria nel cane, dobbiamo monitorare attentamente le aree che frequenta, per individuare la presenza di eventuali nidi. Come proprietari consapevoli, non perdiamo d’occhio il nostro cane durante le passeggiate, soprattutto quando è più facile il contatto con lle processionarie ossia  nel periodo tra marzo e giugno.
Se ci accorgiamo del pericolo in aree pubbliche, avvisiamo immediatamente la Polizia Municipale della zona, in modo che prendano provvedimenti adeguati. Evita aree dubbie dove non sono presenti cartelli di avvenuta disinfestazione, meglio non rischiare.

Questo articolo è puramente informativo: ti invitiamo a portare il cane dal veterinario, nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagine: Pixabay

 

Commenti offerti da CComment