Cuccioli che mangiano in una ciotola

Cambio di alimentazione al cane: regola del terzo

Imparare come eseguire il cambio di alimentazione al cane, o al cucciolo, è semplice: basta seguire la regola del terzo e individuare il miglior cibo secco, o umido, per il vostro fido.

È importante cambiare gradualmente le diete. Cambiare cibo troppo rapidamente può causare vomito, diarrea o eccesso di gas.  Infatti, i cani non si adattano al cambiamento di dieta, come noi esseri umani, in quanto la loro flora batterica deve abituarsi al nuovo cibo e non è così variegata come la nostra. Dunque, prima di eseguire qualsivoglia cambio, parlatene con il vostro medico veterinario.

A differenza dell’uomo, i cani spesso seguono la stessa dieta per mesi o anni e il loro sistema digestivo non è così usato per cambiare.

Se in qualsiasi momento durante la transizione, il tuo amico a quattro zampe avverte disturbi gastrointestinali, mantieni il rapporto tra cibo vecchio e nuovo uguale per diversi giorni. 

Ciò consentirà al tuo animale domestico di adattarsi al nuovo rapporto prima di assimilare meglio il nuovo cibo. Questa è solo una linea guida e puoi aumentare i tempi di transizione se il tuo cane è particolarmente sensibile.

Cambio di alimentazione del cane

Una volta determinate le nuove crocchette, il passaggio dovrà avvenire in modo graduale per evitare diarrea e vomito e far sì che l’organismo del nostro cane digerisca il nuovo cibo.
Per cambio graduale si intende che il passaggio da un tipo di crocchetta ad un’altra, dovrà avvenire mescolando alle vecchie crocchette le nuove, con un lasso temporale di circa 10 giorni.

Il cambio di alimentazione al cane in funzione dell’età

A circa un mese e mezzo, il cucciolo viene svezzato e passa dal latte materno al cibo solido: questa tipologia di crocchette, oltre a essere di qualità, deve essere specifica per la sua età, ossia Puppy e Junior.
Quando il cane oltrepassa i sei mesi, generalmente, si passerà ad un tipo di crocchetta cibo energetico di quello ricevuto da cucciolo, ossia Adult.
Dopo aver raggiunto i sette/otto anni, il cane dovrà assumere del cibo indicato per l’età adulta, Senior, in modo da prevenire problemi di salute come artrosi, gengivite e altre patologie.

Come cambio cibo per cani? la REGOLA DEL TERZO

  • Primi tre giorni 2/3 del vecchio cibo 1/3 del nuovo;
  • Dal 4 al 6 giorno metà del vecchio cibo metà del nuovo;
  • Dal 7 al 10 giorno 1/3 del vecchio cibo 2/3 del nuovo.

Una raccomandazione importante: leggere attentamente le tabelle nutrizionali, e relativi dosaggi, prima di fare qualsiasi cambio. Infatti, alcuni produttori mettono in evidenza le dosi in funzione al peso effettivo, altri evidenziano il peso indicativo che avrà il cane da adulto.

Calcoliamo la regola del terzo con excel

  GRAMMI CIBO VECCHIO GRAMMI CIBO NUOVO 
  240 260 
2/3 =(2/3)*240 =(1/3)*260 1/3
  160 87 
1/2 =(1/2)*240 =(1/2)*260 1/2
  120 130 
1/3 =(1/3)*240 =(2/3)*260 2/3
  80 173 

Consigli da ricordare quando cambi il cibo del tuo cane

Tieni a mente i seguenti suggerimenti quando cambi il cibo del tuo cane:

  • I cuccioli diventano adulti a 12 mesi e dovrebbero passare a un cibo per cani adulto per assicurarsi che ricevano livelli adeguati di nutrienti per i cani adulti. 
  • Se hai un cane di taglia grande, parla prima con il veterinario, in quanto potrebbero consigliarli di mantenere il cibo per cuccioli ancora qualche mese.
  • Per i cani di piccola e media taglia che hanno circa 7 anni dovrebbero passare a un cibo per cani anziani per assicurarsi che ricevano il livello adeguato di nutrienti per quella vita più anziana.
  • I cani di razza più grande dovrebbero passare a un cibo per cani senior intorno ai 6 anni poiché le loro ossa e muscoli invecchiano più velocemente rispetto alle razze più piccole.
  • Gravidanza: i cani in gravidanza o in allattamento hanno bisogno di cibi ad alta intensità energetica con un maggiore contenuto di calcio. Parlane con il tuo veterinario.
  • Ragioni di salute: se il veterinario ha raccomandato alimenti speciali, assicurati di discutere in dettaglio la migrazione al nuovo cibo per cani. 
  • Transizione tra secco e umido: se il tuo cane sta invecchiando e ha bisogno di un cibo più morbido o stai solo cercando di fornire una consistenza e un gusto diversi, la transizione tra cibo per cani secco e umido dovrebbe seguire un programma simile di miscelazione nel vecchio con il nuovo.

Questo articolo è puramente informativo: ti invitiamo a portare il cane dal veterinario, nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagine: Pixabay

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

Donna che raccoglie gli escrementi del proprio cane

Cacca del cane: la raccolta è un segno di civiltà

La raccolta della cacca del cane è un tema che accende molto gli animi, sia …

Cane che magia con dieta barf

Dieta per cani BARF: vantaggi o pericoli? Guida 2020

Che cosa è la dieta Barf? La dieta per cani Barf è un’ alternativa alimentare naturale, …

cane che aspetta la ciotola

I principali errori dei proprietari nell’alimentazione del cane

Fin da cucciolo l’alimentazione del cane è fondamentale per vederlo trasformarsi in un bellissimo cane, …

Lascia un commento