fbpx
martedì , 7 Dicembre 2021
Cane sulla neve che si scrolla

Cane in inverno: consigli e attenzioni

Oggi approfondiremo le principali attenzioni che dovresti avere con il tuo cane in inverno, soprattutto in modo che rimanga sano e felice durante questa stagione fredda. L’inverno è sinonimo di freddo e lo sentono anche i nostri amici a quattro zampe. È vero che le loro pelo li aiutano a combattere il periodo invernale, ma a volte potrebbe non bastare.

I cani soffrono il freddo

Una delle cose che pochi proprietari conoscono è che i cani possono soffrire il freddo, esattamente come noi umani, il freddo. Difatti, le persone spesso pensano che le temperature siano percepite dal cane in modo diverso, ma questo non sempre è vero.

Ci sono alcune razze canine che si adattano meglio al freddo, ad esempio le razze nordiche che per genetica si sono adattate alle basse temperature, e che al contrario possono soffrire nelle stagioni estive.

Nondimeno, se il tuo cane ha qualche malattia, specialmente alle vie respiratorie, avrà bisogno di una maggiore attenzione in questa stagione, e tale attenzione dovrebbe essere raddoppia anche in presenza di cuccioli, cani anziani, cani di taglia piccola a pelo corto.

Alimentazione del cane in inverno

In genere una dieta ben nutriente ed equilibrata è fondamentale per il benessere nostro amico a quattro zampe, per rimanere in salute in qualsiasi stagione dell’anno: soprattutto in inverno i proprietari consapevoli dovrebbero razionare il cibo nella giusta quantità in base alla taglia e alle particolari caratteristiche di razza.

Un cane ben alimentato ha maggiori difese immunitarie e dunque, le possibilità che si ammali nei periodi freddi diminuiscono. Ricordiamo che la qualità e la quantità del cibo sono cose diverse, ad esempio, non si dovrebbe aumentare la quantità di crocchette, ma garantire che ne abbia una buona qualità.

In inverno se metti più cibo del dovuto il cane corre il rischio di sviluppare sovrappeso, questo perché in questa particolare stagione fido può passeggiare e giocare meno. Se hai dubbi sulla dose di alimentazione da dare al tuo cane consulta il tuo medico veterinario.

Cani che vivono fuori casa e durata delle passeggiate

Sappiamo che molte famiglie lasciano il cane fuori in inverno, soprattutto per quelli di taglia grande, ma durante il periodo invernale è importante che rimangano al riparo, in casa o in garage.

Se preferisci che fido rimanga fuori durante l’inverno, l’ideale è che sia protetto, ad esempio da una cuccia adatta al freddo, alla pioggia e al vento.

Per quanto riguarda le passeggiate, è importante continuare la routine e camminare in modo che il cane rimanga in attivo e in salute. Si consiglia di scegliere un momento in cui fa meno freddo, ad esempio nel pomeriggio. Nei giorni in cui la temperatura è bassa tutto il giorno, diminuisci il tempo delle uscite in esterno.

link correlato pedigree del cane

Proteggere il cane dal freddo in inverno

Sappiamo che alcune razze di cani soffrono il freddo, e non sempre piace indossare vestiti, ma per le passeggiate nei giorni freddi dell’inverno è importantissimo che venga protetto da qualcosa.

Dovresti sempre essere consapevole degli sbalzi di temperatura improvvisi fanno molto male a fido: ad esempio, quando porti il tuo cane da un’ambiente caldo come la casa ad una temperatura decisamente più bassa esterna.

I cani sono inclini alla disidratazione in inverno, come in estate. Benché molti cani abbiano la tendenza di mangiare la neve, non è un sostituto adatto dell’acqua dolce. Se i cani in inverno trascorrono del tempo in giardino, assicurati di controllare frequentemente la ciotola d’acqua, per sostituire l’acqua congelata.

Un altro consiglio molto utile per mantenere attivo il tuo cane è quello di eseguire giochi di attività mentale all’interno della casa, in modo che continui a muoversi senza necessariamente andare a freddo.

Il cane in inverno, specie in caso di esposizione prolungata alla neve, può anche soffrire di crepe nelle zampe. Se fido ha zampe pelose, taglia i peli che crescono tra le zampe, impedirai così la formazione di ghiaccio negli strati più stretti delle zampe.

Per di più, il sale invernale sulle strade e marciapiedi della città può bruciare le zampe del tuo cane, il che può essere molto tossico. Pertanto, dopo aver camminato, risciacquare o pulire le zampe del cane, per rimuovere il sale. In questo modo, non si leccherà.

Toilettatura in inverno

I peli dei cani è uno dei suoi principali strumenti per difendersi dal freddo; quindi, rimanda la tosatura e lascia che mantenga la sua protezione naturale. Anche i cani anziani non dovrebbero essere rasati in alcun modo in questo periodo.

Cani in inverno: fare il bagno

Il bagno è un altro problema che lascia i proprietari con qualche dubbio. Come è intuitivo pensare, l’igiene del cane dovrebbe essere mantenuto anche in inverno: quindi, l’ideale è andare in un luogo caldo e lontano dalle correnti d’aria per lavare il cane in casa.

Anche avendo cura dell’igiene è necessario diminuire la frequenza dei bagni, e farlo sempre in una giornata meno fredda. L’acqua utilizzata dovrebbe essere tiepida.

Per evitare che abbia troppo tempo il pelo umido usa un asciugatore riscaldato. Inoltre, in inverno i cani corrono il rischio di avere zampe o il naso più asciutto, in questo caso l’ideale è passare dei prodotti che il veterinario consiglierà.

Come capire se il cane ha freddo

Sia all’interno che per strada, se il tuo cane inizia a tremare, è probabile che abbia freddo. Ma questo non è l’unico segno che può avvisarci se il cane sente freddo al momento.

Respirazione e movimenti lenti: se noti che il tuo cane respira più lentamente del normale o ha difficoltà a respirare, è possibile che abbia freddo e abbia già un raffreddore. Inoltre, questo segnale può essere aggiunto ad una ridotta mobilità a causa della rigidità muscolare causata dalle basse temperature.

Sonno del cane: il tuo cane è più stanco, dorme più del solito? In questo caso, può essere una conseguenza del freddo e dovrai porre un rimedio per aiutarlo a stare meglio. Nota anche la sua posizione di sonno: se il tuo cane si contorce a ciambella sente la necessità di riscaldarsi.

Esiste una tabella di temperature, proposto da Legambiente, per orientarsi quando è il caso o meno che un cane può restare all’esterno. In base alla taglia, razza e manto le temperature sono:

  • fino a 15°C sono tollerabili per tutte le razze;
  • A 4°C circa diventa pericoloso per i cani di taglia piccola e media;
  • A 1°C è la temperatura critica per tutti i cani indipendentemente dalle dimensioni e razze.

Inoltre, il rischio di morte si raggiunge a -6°C per i cani di taglia piccola, per tutti gli altri il limite è -12°C.

Attenzione anche a lasciare il cane chiuso in auto in inverno: non è una buona idea. I veicoli finiscono per diventare dei frigoriferi, intrappolando al freddo l’animale senza possibilità di uscita.

Razze di cani che soffrono il freddo

Meglio stare “vicini-vicini”

Le razze canine più colpite dal freddo sono i cani di taglia piccola e i brachicefali, con muso appiattito, a causa della maggiore difficoltà a ispirare. Il clima secco tipico del freddo favorisce una maggiore secchezza delle vie aeree superiori, rendendo difficile la respirazione.

Così, entrano nella lista delle razze di cani che soffrono di più il freddo il Carlino, Boston Terrier, Bulldog francese, Bulldog inglese, Chihuahua, Shih Tzu, Pincher, Maltese, Yorkshire Terrier.

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguardano i consigli per il benessere del cane in inverno, tuttavia ricordiamo che lo stesso è puramente informativo e non sostituisce il parere di un medico veterinario.

Vuoi rendere più utile questo post aggiungendo il tuo contributo?  Partecipa attivamente e lascia un tuo commento in questa pagina, o nella nostra pagina facebook

A proposito di Nico

Informatico innamorato degli animali, della comunicazione e della musica. Proprietrario di due Border Collie sono molto curioso del mondo cinofilo e sono sempre pronto ad approfondire e condividere contenuti, consigli e curiosità dal mondo pet.

Potrebbe interessarti

cane sotto l'albero di natale

Tossicità delle piante di Natale nei cani

In occasione del periodo natalizio è tradizione decorare case e strade, con piante di Natale …

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina

0
Mi piacerebbe i tuoi pensieri, per favore commenta.x
()
x