donna e cane guardano i fuochi pirotecnici

Come calmare il cane durante i fuochi d’artificio

“Ho provato di tutto ma nulla sembra aiutare il mio cane durante i fuochi d’artificio o dei botti”. Quante volte hai sentito questa frase quando ti confronti con altri proprietari?

I petardi e i fuochi d’artificio per festeggiare il nuovo anno, possono essere un vero incubo per fido che potrebbe essere colpito da attacchi di panico molto seri.

Da proprietario consapevole, per comprendere perché i cani lottano per superare le fobie del rumore e per far questo dovremmo addentrarci in punta di piedi, da proprietario a proprietario, nel campo delle neuroscienze e del sistema nervoso del nostro amico a quattro zampe.

Liguirofobia: paura dei fuochi d’artificio

Quando i petardi di Capodanno e fuochi pirotecnici deflagrano in modo violento e il vostro respiro diventa ansimante, i battiti diventano irregolari e il malessere ti prende, potreste essere affetti da Liguirofobia ossia la paura persistente e ingiustificata dei rumori forti.

Ci sono molti modi in cui un’esperienza negativa, nel nostro caso la paura dei fuochi d’artificio o dei botti in genere, può rimanere bloccata nella mente del cane.

Tu penserai che tanto lo ha ascoltato una sola volta, dimenticherà… e invece in molti casi si riattiva la stessa reazione di paura. Potrebbe non ricordare l’evento iniziale in se, ma l’associazione del rumore recuperato dal cervello lo induce a scappare, nascondersi e ansimare.

In estrema sintesi la paura dei fuochi d’artificio nel cane è una risposta istintiva generata dal cervello che richiede pazienza, tempo e l’aiuto di un educatore cinofilo professionale per riuscire a risolvere.

Paura dei petardi e memoria muscolare nel cane

Nelle cellule del corpo, sia esso umano che animale, possono essere conservati ricordi ed emozioni che possono farci ricordare eventi traumatici come lesioni o forti emozioni.

Ad esempio quando pensi ad una ferita dolorosa e violenta potresti risentire la sensazione di dolore percepita dalla parte colpita. l’effetto dei botti sui cani può indurre i loro corpi in uno stato di tensione costante, cosa che li predispone a reagire con l’emozione della paura.

Altri fattori che influenzano il loro comportamento

Ci sono molti altri fattori che possono influenzare il comportamento del cane quando ci sono dei botti. Possiamo ricordare la soggettiva sensibilità al rumore, traumi avuti o percepiti nella fase dalla 3 alla 12 settimana, timidezza soggettiva del cane e infine avere un udito particolarmente sviluppato.

Stimoli esterni come i fuochi d’artificio in abbinamento a ricordi, vista, udito e olfatto, che ricordiamo molto sviluppato nei cani tanto che possono sentire odori ad una concentrazione un milione di volte superiore a quella percepita dall’uomo, influenzano il modo di reazione del cane.

Dunque puoi iniziare a capire perché a volte il condizionamento o alcuni prodotti di libera vendita non hanno funzionato.

Come aiutare i cani traumatizzati dai petardi e fuochi d’artificio

Conosciamo tutti gli effetti dei fuochi d’artificio sui cani, primo fra tutti la paura e l’istinto alla fuga, dunque è importante utilizzare un approccio multi metodo.

In primo luogo bisogna determinare le cause per il quale il cane ha paura e per questo potrà servire l’aiuto di un comportamentalista.

Per i cani anziani che improvvisamente iniziano una reazione di paura e di fobia, è fortemente consigliata una visita veterinaria per escludere problemi fisici.

Su prescrizione del veterinario possono essere assunti dei tranquillanti generici (feromoni o melatonina) che in qualche modo riescono a contenere il panico durante i fuochi d’artificio oppure i temporali.

Esistono inoltre delle pettorina anti ansia che esercitando una lieve pressione a livello toracico, ha un effetto calmante per la maggior parte dei cani che soffrono di ansia, paura o sono sovreccitati. 

Lasciate che il vostro cane in una zona della casa che lo faccia sentire più rassicurato, mettendogli possibilmente una musica di sottofondo ad un certo volume in modo da coprire in parte il rumore esterno.

Chiudete inoltre finestre e tapparelle, in modo che i suoni provenienti dall’esterno siano più attenuati e i bagliori delle deflagrazioni siano bloccati.

Non costringere il cane a starci accanto. Se i cani si rifugiano in un luogo esatto della casa, non obblighiamoli a seguirci. Se si sentono a loro agio in quel luogo, lasciamoli lì.

Per quanto riguarda restare accanto e accarezzare un cane traumatizzato dai fuochi pirotecnici, ho potuto notare che ci sono due scuole di pensiero diverse tra gli educatori cinofili:

  • la prima è che se accarezzi un cane mentre è in preda ad un attacco d’ansia, rafforzerai ancor più il problema dei botti.
  • La seconda corrente di pensiero sostiene che rassicurarlo durante l’evento  va bene, ma non devi usare esclamazioni a voce alta e movimenti bruschi.

Prima dei presunti botti, specie a capodanno, consultiamo il nostro veterinario che potrà consigliarci dei rimedi omeopatici o farmacologici per proteggere i cani dall’evento.

Evitiamo soluzioni fai da te somministrando tranquillanti, che in  alcuni casi sono controindicati e non faranno altro che peggiorare lo stato fobico del cane.

Cerca di anticipare il picco d’ansia facendo distrarre il tuo cane con dei biscottini o con delle attività che gli piacciono particolarmente.

Ultimo consiglio è quello di rivolgerti per tempo ad un educatore cinofilo professionale, che potrà aiutarti a comprendere ancor meglio le paure del tuo cane e se non risolvere almeno diminuire la sua paura.

Cosa rischiano i cani durante i botti o fuochi d’artificio

Per fortuna cresce la sensibilità verso la salvaguardia degli animali, che rischiano di rimanere feriti o di perdere la vita durante i fuochi pirotecnici. Infatti sia gli animali selvatici che quelli domestici corrono il forte rischio di morire di paura.

Infatti gli animali anziani possono essere colti da infarto, mentre gli animali selvatici correndo in modo disorientato rischiano di finire contro alberi, muri o cavi elettrici.

I cani e gatti di casa quando colti dal terrore fuggono e si perdono finendo spesso investiti dalle auto.

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguarda i cani e i fuochi pirotecnici, tuttavia ricordiamo che lo stesso è puramente informativo. Vuoi rendere più utile questo post aggiungendo il tuo contributo? Partecipa attivamente e commenta in libertà sul nostro gruppo Facebook.

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

cane con difficoltà stitichezza

La stitichezza nel cane si riferisce all’incapacità dello stesso ad evacuare giornalmente le feci normali. In …

cane sdraiato sul tappetino rinfrescante

Come funziona il tappetino rinfrescante per cani? i migliori modelli Durante le lunghe e calde …

cani si mordono le zampe

Perché il cane si morde le zampe fino a sanguinare? Quando osserviamo che questo comportamento si …

Lascia un commento