educare il cucciolo a rimanere solo in casa

Educare il cucciolo a rimanere solo in casa, fa parte della routine del nostro percorso di vita con il nostro amico a quattro zampe. A volte non è semplice perché, come abbiamo descritto più volte in altri articoli, i cani sono animali sociali e adorano stare con la propria famiglia.

EDUCARE IL CUCCIOLO A RIMANERE SOLO IN CASA

Un errore comune inconscio, che spesso i proprietari consapevoli fanno, è quello di iniziare a lasciare il cucciolo da solo appena arriva a casa. In questo modo non si tiene conto delle troppe novità alle quali si deve abituare.
Prima di educare il cucciolo a rimanere solo in casa, è fondamentale costruire una relazione con il proprio cane: questo è indispensabile affinché possa crescere senza paure.
Innanzitutto, cerchiamo di educare il cucciolo a stare solo in casa attraverso la gradualità: si inizia con un paio di settimane a lasciarlo solo per due minuti, poi 5 minuti … perché è inconcepibile lasciarlo dà solo la prima volta un’ora.
Un’altra indicazione, quando i tempi si allungheranno, è di tenere impegnato il cucciolo: non vogliamo mica che combini qualche guaio! cercate dei giochi, tipo Kong, che faranno spostare la sua attenzione da te. Naturalmente se il suo comportamento è stato tranquillo e rilassato, premiarlo e lodarlo.

EDUCARE IL CUCCIOLO A RIMANERE SOLO IN CASA

Altre preziose raccomandazioni da tenere a mente sono:

  • Non andate via mentre il cucciolo che dorme;
  • Non iniziare il training se prima il cucciolo non è calmo;
  • La gradualità è fondamentale, per educare il cucciolo a rimanere solo in casa.
  • Il cucciolo si spaventa facilmente: attenzione a non fare questo tipo educazione quando ci sono temporali in corso, o altre situazioni a rischio.
  • Sarebbe una buona idea far sfogare il cucciolo: essere stanco è un ottimo deterrente per farlo restare da solo più facilmente;
  • Non usare troppa enfasi nel salutare il cucciolo prima di uscire, e soprattutto immediatamente al rientro (meglio ancora sarebbe ignorarlo).

Questo articolo è puramente informativo e non sostituisce un percorso base di educazione cinofila: ti invitiamo a portare il cane ad un professionista serio, qualora il comportamento diventa eccessivamente ossessivo.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagine:Foto di Kevin Phillips da Pixabay

Commenti offerti da CComment