I 10 suggerimenti da valutare per addestrare un cane

Addestrare i cani permette di costruire un legame sempre più forte con il tuo migliore amico, e mi rattrista che molti proprietari considerano l’addestramento come un qualcosa che si sentono obbligati a fare.

Questa approccio mentale induce il più delle volte, cosa che ho provato anch’io in passato, a sentirsi demoralizzati se non ottengono i risultati desiderati abbastanza velocemente.

Approfondiamo l’argomento ponendoci, da proprietari 2.0, delle domande per avere una visione diversa.

1 – Le ragioni per cui addestrare il cane

Ogni anno molti nuovi proprietari partecipano a corsi di educazione e addestramento, presso i centri cinofili, il più delle volte perchè hanno un problema in corso, senza davvero chiedersi:

perché lo sto facendo? quali sono i vantaggi di un corso di educazione base o addestramento? che benefici avrò sul comportamento del cane in futuro?

L’addestramento è la chiave della perfetta comunicazione con il tuo cane, e sulla sua capacità di capire cosa vuoi che faccia in un dato momento. Senza di esso ti ritroverai a gridare di più con più frustrazione e stress.

Inoltre senza la frequenza di un corso di addestramento non puoi avere un cane in modo sicuro, senza che molesti persone o suoi simili. Avere un cane addestrato lo rende più felice e consapevole della vostra relazione.

2 – Comprendere come imparano i cani

Non puoi iniziare un processo di addestramento se non comprendi a grandi linee, come i cani apprendono le nostre informazioni e le conseguenti loro azioni.

Se fanno qualcosa e ricevono subito una ricompensa per questo, tenderanno a ripetere quel comportamento. Al contrario se ricevono una risposta negativa non lo faranno.

Spesso i cani sviluppano comportamenti non desiderati, semplicemente perchè sono stati consentiti e non hanno ricevuto informazioni in merito. L’unico modo di cambiare è rendere più gratificanti comportamenti che vogliamo.

La chiave tuttavia è il tempismo: il cane deve essere ricompensato quando ha il giusto comportamento e se lo ha mantenuto in modo affidabile.

3 – Lezione di gruppo o individuali?

Le lezioni di gruppo, comprese quelle dell’area sgambamento, non sempre sono adatte a tutti i cani, sopratutto se i soggetti sono facilmente irritabili e si distraggono facilmente. In genere questi cani sono stressati dal rumore e dalla confusione del gruppo.

Per questo sicuramente l’educatore cinofilo professionale opterà, almeno per l’inizio, per delle lezioni individuali che renderanno più gratificante gli stage.

I cani hanno bisogno di una minima quantità di distrazione per imparare i comandi: solo quando lo avranno appreso completamente si potrà procedere ad aumentare graduatamene le distrazioni esterne.

4 – Il focus dell’attenzione

Tante volte i proprietari non riescono a trattenere l’attenzione del proprio cane per più di qualche secondo. Questo è dovuto alla necessità di insegnare al proprio cane a mantenere la concentrazione su di noi.

Come puoi insegnare qualcosa al tuo cane, se non puoi tenere la sua attenzione?

Chiedi un comando seduto e poi l’attenzione, con un comando di tua scelta, al cane in un ambiente tranquillo. Se ti guarda per un secondo ricompensalo immediatamente.

Aumenta graduatamene il tempo di attenzione e successivamente, sempre con gradualità, prova il comando all’esterno con stimoli bassi e successivamente con stimoli alti.

Cane in addestramento

5 – Le priorità immediate

Noi proprietari siamo spesso sopraffatti da mille cose che vogliamo insegnare al nostro cane. Bisogna concentrasi prima sulle priorità dei comandi base e degli esercizi che portano benefici nella gestione del cane, poi a tutto il resto.

6 – Terra e resta: la pausa del tuo cane

A parte il comando dell’attenzione, la cosa migliore da insegnare al cane è il terra e resta finchè non gli impartirai un nuovo comando.

Questo è un comando di sicurezza incredibilmente utile in tante situazioni dove il cane potrebbe finire nei guai, come una strada trafficata o quando vuole avvicinarsi ad altri cani.

7 – Non confrontare il tuo cane con altri

È di fondamentale importanza comprendere che non tutti i cani hanno lo stesso livello di apprendimento, in termini di velocità e memoria. Durante l’addestramento è inutile confrontare il tuo cane con gli altri cani sia in positivo che in negativo.

Tieni conto che a volte i cani possono avere preoccupazioni, o dolori, che rallentano la loro capacità di apprendimento e concentrazione.

Tuttavia se l’addestramento non mostra i risultati sperati nella mggior parte delle volte dipende dalla nostra incapacità di comunicare al cane ciò che vorremmo che facesse.

8 – Avere molta pazienza

Pazienza e tenacia sono i punti fondamentali di ogni proprietario che si appresta ad insegnare qualcosa al cane. Comprendi che è il nostro modo di comunicare ad esprimere la nostra frustrazione e a bloccare il cane.

I cani a volte non comprendono il nostro modo di agire, dunque si inibiscono, si spaventano e una sessione che dovrebbe essere di sintonia si trasforma in stress.

In quei momenti smettere subito è il modo migliore per non rovinare l’intero processo di apprendimento e di fiducia.

9 – Le ricompense nell’addestramento

Molti proprietari pensano che non dovrebbe essere dato cibo o altre ricompense durante l’addestramento. La motivazione è tutto nell’addestramento e niente fa imparare velocemente qualcosa ai cani più di una leccornia o un gioco.

Nella passeggiata è consuetudine dei proprietari prestare attenzione quando il cane si comporta male, e ignorarlo quando si comporta bene! Ogni tanto dategli una ricompensa.

10 – Non aver paura di fallire

A volte alcuni esercizi non vengono eseguiti correttamente dal cane, perché semplicemente hanno bisogno di più tempo o un approccio diverso. Se qualcosa va storto durante un esercizio non è un male: la giusta mentalità positiva, ti costringe ad affrontare in modo più fantasioso l’approccio con il cane.

Ricorda che tutti, anche i più bravi educatori cinofili. hanno fallito durante gli esercizi di addestramento, quindi non mollare mai!

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguarda i consigli per addestrare il cane, tuttavia ricordiamo che lo stesso è puramente informativo. Vuoi rendere più utile questo post aggiungendo il tuo contributo? Partecipa attivamente e commenta in libertà sul nostro gruppo Facebook.

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

Cuccioli che mangiano in una ciotola

Se il cane ringhia mentre mangia, abbiamo un problema da risolvere

È la routine di ogni giorno: la pappa è pronta e il nostro cane attende …

border collie in casa

Il Border Collie in appartamento è possibile ma…

E’ una buona idea tenere un border collie in appartamento? Il cane border collie è una delle migliori scelte …

Cane urina in casa

Il tuo cane urina in casa? Ecco come risolvere Quando il cane urina in casa …

Lascia un commento