Sintonia del binomio uomo-cane

Quali sono i comuni errori nell’addestramento del cane che stai commettendo?

A causa della maturità resistente del cane, errori minori raramente postano ad una catastrofe nel binomio. Ma errori gravi possono costare ai proprietari anni di frustrazione. Approfondiamo i 10 più macroscopici errori che commettiamo noi proprietari nell’educare o addestrare un cane.

1 – Non educare abbastanza spesso il tuo cane

Ognuno di noi insegna i comandi base al nostro peloso, tuttavia una volta che la relazione è stabilizzata permettiamo ai nostri cani di andare con il pilota automatico.

La conseguenza di questo errore sono nei tempi di risposta nei comportamenti voluti e nei casi più gravi non risponde nemmeno, semplicemente per mancanza di pratica.

Invece di addestrare e poi dimenticare mantieni alti gli stimoli eseguendo i comandi voluti in modo casuale e regolare. Non dimenticare ogni mese di insegnargli un nuovo comportamento che gli permetterà di tenere alta la motivazione del tuo cane.

2 – Ripetizione dei comandi

Hai insegnato il seduto al tuo amico a quattro zampe e lui, a causa di distrazioni o errata tecnica, non risponde e ripeti il comando più e più volte, fino a quando il cane a malincuore si siede. Un comportamento piuttosto diffuso specie tra i proprietari neofiti.

Questo comportamento appreso si verifica quando non sono stati completamente compresi dal cane o semplicemente non piace eseguire. Ad esempio alcuni cani odiano sdraiarsi poichè è una ammissione di deferenza: al contrario un cane timido potrebbe ritenerla troppo pericolosa.

Un modo corretto sarebbe insegnare il comando all’inizio con la ricompensa, la lode in un ambiente famigliare. Successivamente si passa ad eseguire il comando in altri luoghi con stimoli più o meno alti riducendo le ricompense e aumentando le lodi.

Una volta appreso il comportamento desiderato, chiedi solo una volta il comando. Se vieni ignorato è perché non l’hai insegnato bene oppure il cane è troppo distratto da altro. Portalo in un posto più tranquillo e ripeti l’insegnamento, evitando di ripetere più volte il comando.

Errori comuni dei proprietari quando educano o addestrano il cane

3 – Le tue sessioni di lavoro troppo lunghe o troppo corte

La chiave del successo è comprendere che ci vorranno varie sessioni, per un cane medio, per apprendere un nuovo comportamento. Educare o addestrare un cane è un processo di evoluzione non di rivoluzione!

L’obiettivo di una sessione di lavoro dovrebbe essere raggiungere un risultato positivo: non appena si raggiunge devi smettere. Andare avanti per ore, come probabilmente fai, non farà altro che annoiare il cane che sempre di più si disinteresserà al nuovo comportamento.

Allo stesso modo non terminare la sessione di lavoro se il tuo cane non mostra una prova del successo raggiunto come un momento di concertazione o il tentativo del cane di eseguire quanto richiesto.

Ricorda: 10 sessioni di lavoro di un minuto in un giorno sono meglio di una sessione di lavoro di 10 minuti.

4 – I comportamenti desiderati in tutti i contesti

Se insegni al tuo peloso il comando resta solo a casa tua, questo sarà l’unico posto in cui lo farà in modo affidabile. Questo è un errore che molti proprietari commettono.

Per garantirti una obbedienza effettiva devi generalizzare i contesti e i luoghi per permettere al cane di apprendere il nuovo comportamento con condizioni e livelli di distrazione variabili,

Per generalizzare un comportamento insegnalo prima a casa con un livello di sistrazioni nulle. Successivamente ripeti con la televisione accesa o semplicemente facendo sedere nelle vicinanze un conoscente.

Una volta appreso il comportamento con la giusta attenzione, passa in esterno prima in una strada poco frequentata fino ad arrivare ad eseguire il comando con stimoli come auto, passanti e bambini.

5 – Affidarsi troppo ai premietti

I premi sono un ottimo modo per iniziare l’apprendimento di un nuovo comportamento, tuttavia una volta che fido ha appreso le leccornie devono essere sostituite dalle lodi, giochi o qualsiasi altra cosa che piaccia al cane.

L’uso frequente del premietto durante le sessioni di lavoro può far sviluppare nel cane una vera ossessione più per il cibo che per il comportamento da mettere in atto.

6 – Usare troppe emozioni durante le sessioni di lavoro

Lavorare con fido quando si è arrabbiati o irritati non farà altro che intimidire e trasformare quell’interazione in frustrazione per entrambi.

Allo stesso modo allenarsi con un’energia sfrenata unite ad urla di gioia ed euforia aumenterà la sua energia che renderà difficile concentrarsi e apprendere.

In realtà serve un tipo di energia che calma il cane e gli dona sicurezza. Se fido si comporta come ci aspettiamo che faccia, lodalo con calma, sorridi e prosegui oltre. Se non esegue correttamente i comandi resta calmo, fai una pausa e ripeti.

Cane e strategie di addestramento - educazione

7 – La proattività nel rapporto con il cane

Per addestrare un cane ci vuole comprensione della mente canina, devozione e tempismo. Non è un’abilità che si apprende leggendo un libro o un video su youtube.

Di conseguenza a molti proprietari di cani non è abbastaza chiaro il tempismo e l’intuizione. è come una partita di scacchi di un principiante: reagisce alle mosse dell’avversario piuttosto che pianificare una loro strategia.

Allo stesso modo quando reagisci ai comportamenti scorretti del tuo cane, perdi l’occasione di insegnare. Anticipa le sue reazioni diventando più pro-attivo.

Se stai tentando di risolvere il problema dell’abbaiare, invece di aspettare che il cane abbai eccessivamente, cattura subito la sua attenzione con qualcosa che è più interessante della causa di abbaio.

Comprendi che qualsiasi stimolo che causi l’abbaio, deve essere ridefinito come una cosa buona nella mente del cane. Questo richiede esperienza e un ruolo proattivo da parte tua.

8 – Coerenza dei comportamenti

I nostri cani hanno bisogno di sentire che i proprietari hanno comportamenti sempre coerenti nelle impostazione delle regole. Se cambi spesso modo di agire, specialmente sui cuccioli, diminuirai la sua capacita di apprendimento poiché andranno in confusione.

Ad esempio quando hai a che fare con un cane che tende a distrarsi facilmente, e un giorno resti calmo metre il successivo perdi la pazienza fido non sarà in grado di prevedere come reagirai in un determinato momento.

Questa situazione rompe l’equilibrio del binomio, mentre se mantieni sempre la risolutezza sui comportamenti adatti tutto sarà più semplice.

Se hai imposto il divieto al cane di salire sul letto e 2 volte su 10 permetti allo stesso di salire, questo è un tuo comportamento incoerente.

9 – La mancanza di sicurezza

Scoprire l’insicurezza delle persone è una qualità che i cani percepiscono istintivamente: mostra una mancanza di sicurezza in te stesso e fido ne approfitterà.

Questo non è una colpevolezza del cane è solo la sua natura. Frequentare un corso presso un centro cinofilo qualificato aumenterà la tua conoscenza e fiducia nel rapporto con il tuo migliore amico.

Porta il tuo cane in luoghi diversi per imparare e fidarsi l’uno dell’altro.

10 – Strategie di allenamento

Ogni cane ha una sua personalità e un profilo comportamentale diverso. Sebbene la razza aiuti a determinare grosso modo il comportamento, il carattere deve essere compreso appieno per avere successo nella formazione.

Come proprietario, o in tua vece l’educatore cinofilo, devi determinare quale siano i metodi che funzioneranno meglio sul tuo cane.

Ad esempio la maggior parte dei Retriever sono molto socievoli e in grado di stare tra la gente o altri cani in modo tranquillo. Ma prova a farlo con uno Shiba Inu o un Chow Chow e potresti avere delle sorprese.

Allo stesso modo un cane con una forte spinta al cibo risponderà molto bene alle leccornie, mentre un cane con una bassa spinta al cibo potrà richiedere un diverso approccio.

Bisogna ragionare su una strategia di allenamento basata su personalità, taglia, età, razza e storia vissuta. In questo modo potrai ridefinire lentamente te stesso come proprietario e non solo il comportamento voluto del tuo cane.

Fai pratica e frequenta un educatore cinofilo professionale in modo da aquisire fiducia in te stesso e divertiti con il tuo cane.

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguarda gli errori comuni dei proprietari nell’addestramento del cane, tuttavia ricordiamo che lo stesso è puramente informativo.

Vuoi rendere più utile questo post aggiungendo il tuo contributo? Partecipa attivamente e commenta in libertà sul nostro gruppo Facebook.

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

Cuccioli che mangiano in una ciotola

Se il cane ringhia mentre mangia, abbiamo un problema da risolvere

È la routine di ogni giorno: la pappa è pronta e il nostro cane attende …

border collie in casa

Il Border Collie in appartamento è possibile ma…

E’ una buona idea tenere un border collie in appartamento? Il cane border collie è una delle migliori scelte …

Cane urina in casa

Il tuo cane urina in casa? Ecco come risolvere Quando il cane urina in casa …

Lascia un commento