fbpx
giovedì , 28 Ottobre 2021
cuccioli in una cuccia tra la neve

Cucce in inverno: consigli per isolare la cuccia del cane

Se il cane riposa all’esterno, in inverno è importante isolare la cuccia del cane in modo che risulti asciutta e calda, per evitare raffreddori e altre malattie. In questo approfondimento imparerai come coibentare la cuccia del cane.

Il riparo esterno in inverno

Nella stagione invernale il freddo, l’umidità e le malattie del periodo fanno la loro comparsa anche all’interno delle cucce. I nostri pelosi soffrono questa stagione esattamente come noi.

Se il tuo cane dorme all’esterno, ad esempio sul terrazzo o in giardino, devi fare attenzione e imparare come isolare dal freddo la cuccia del cane, in modo che il suo rifugio sia asciutto, caldo e accogliente.

Certo Alcune razze resistono al freddo meglio di altre, poichè la pelliccia gioca un ruolo fondamentale: più è fitta, più la protegge dalle basse temperature.

I cani di grossa taglia tendono a trattenere il calore meglio degli altri, anche a seconda del mantello. Più il cane è anziano, più diventa sensibile alle temperature estreme.

Malattie croniche o specifiche possono accentuare, con il freddo, gli effetti negativi sul tuo cane. Anche i cuccioli, non essendo al 100% delle difese immunitarie, sono suscettibili al raffreddore.

Potrebbe interessarvi: come scegliere una cuccia per il cane

Quanto deve essere grande la cuccia esterna del cane

Prima dell’acquisto, devi preoccuparti delle dimensioni della cuccia e per questo dovresti considerare la sua taglia:

Se fa molto freddo il tuo cane può essere esposto a molte ferite e anche a congelamento, e le parti più sensibili sono la coda e la punta delle orecchie.

Da quanto esposto si dovrà scegliere una cuccia dove il cane stia comodo e abbia spazio appena sufficiente per stare in piedi sulle sue 4 zampe, allungarsi, girarsi e sdraiarsi.

Se il tuo cane ha già una cuccia, controllare periodicamente che non abbia punte acuminate, chiodi che sporgono o crepe.

Dove mettere la cuccia del cane in giardino?

Posizionate la cuccia in un luogo poco rumoroso, possibilmente lontano dalla strada dove passano auto e persone. La posizione ideale è angolo del giardino al riparo dal vento. Dovrete renderla confortevole, con una coperta o un materassino morbido, senza dimenticare la ciotola dell’acqua e quella con il cibo.

Enorme cane sdraiado nella cuccia esterna

Il materiali da usare per isolare la cuccia del cane

È logico pensare che la cuccia deve essere robusta e solida, poiché deve essere in grado di resistere alle diverse stagioni dell’anno. Ci sono una varietà di materiali che possono raggiungere questo obiettivo, i più comuni sono legno, resina o PVC.

I pro ei contro dei materiali per la realizzazione delle cucce per cani:

Legno: ha il vantaggio di essere fresco d’estate e riscaldare d’inverno. I contro: molto sensibile all’acqua e all’umidità. Proteggetelo con uno smalto atossico e che la renda impermeabile all’acqua e che permetta al materiale di respirare.

Resina: materiale perfetto per le cuccie esterne, poiché è impermeabile e ha proprietà isolanti contro il ghiaccio, il freddo e la pioggia.

PVC: I pannelli coibentati per cucce isolano perfettamente dal freddo e prevengono gli sbalzi di temperatura. Purtroppo hanno lo svantaggio del deterioramento con il passare del tempo (ingiallisce e compaiono crepe).

Il design della casa che scegli per il tuo peloso dipenderà principalmente dai tuoi gusti. Tuttavia, è bene tenere in considerazione anche queste tre cose: 

  • il tetto rimovibile, per facilitare la pulizia; 
  • la posizione della porta, per proteggerla dal vento, e l’esistenza di una sorta di riparo, per ombreggiarla e proteggerla dalle radiazioni. solare.

Come riscaldare la cuccia del cane

Per coibentare la cuccia del cane possiamo acquistare dei pannelli isolanti di 4 cm di spessore per rivestire le pareti esterne. In commercio son o acquistabili pannelli di materiali e costi diversi: la scelta può ricadere sul polistirolo o sull’OSB, pannello a lamelle orientate.

Per aumentare l’effetto isolante possiamo utilizzare uno strato di lana di vetro tra la struttura della cuccia. Posizionare altresì delle strisce di PVC trasparente o nylon sui bordi dell’ingresso per isolare maggiormente l’interno della cuccia.

Il metodo più economico per riscaldare la cuccia del cane, consta nel posizionare sul pavimento e sulle pareti della cuccia delle coperte di pail. Per fare questo bisogna ritagliare le coperte della grandezza delle pareti e fissati con alcuni punti di spillatrice.

La cuccia essendo esposta alle intemperie, se non adeguatamente protetta potrebbe risultare poco salubre al nostro cane. Per coibentare la cuccia esternamente la soluzione più pratica è quella di ricoprire l’esterno, tetto compreso, con dei teli in plastica.

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguarda come riscaldare la cuccia del cane, tuttavia ricordiamo che lo stesso è puramente informativo. Vuoi rendere più utile questo post aggiungendo il tuo contributo?

Partecipa attivamente e lascia un tuo commento in questa pagina, nella nostra pagina facebook o sul canale telegram.

A proposito di Nico

Informatico innamorato degli animali, della comunicazione e della musica. Proprietrario di due Border Collie sono molto curioso del mondo cinofilo e sono sempre pronto ad approfondire e condividere contenuti, consigli e curiosità dal mondo pet.

Potrebbe interessarti

cane che ha scelto il letto come cuccia

I consigli per scegliere la cuccia per il cane

Per aiutarti a mantenere o aumentare la qualità del suo sonno, in questo post ti …

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina

0
Mi piacerebbe i tuoi pensieri, per favore commenta.x
()
x