tac del gomito cane

La displasia del gomito nel cane: sintomi e cura

La displasia del gomito nel cane è una patologia degenerativa che porta alla graduale formazione di artrosi con conseguente dolore. Questa patologia è  individuabile, con una radiografia, sin da quando il cane è cucciolo. Le principali cause, come vedremo in seguito, sono l’ereditarietà e alcuni traumi o fratture in giovanissima età. Rientra tra le malattie più comuni nel cane.

Il termine “displasia del gomito” è usato per riferirsi a una serie di patologie che interessano il gomito del nostro amico a quattro zampe, in particolare:

– frammentazione del processo coronoideo mediale;
– un processo a forma di gancio isolato;
– stratificazione osteocondrite;
– incongruenza delle superfici articolari dell’articolazione del gomito.

È possibile osservare una combinazione delle patologie elencate.

Un esame di screening ufficiale per displasia dell’articolazione del gomito viene effettuato non prima di 1 anno di vita del cane. Tra la maggior parte degli allevatori e proprietari, così come alcuni veterinari, c’è un’opinione che se il cane ha meno di un anno, la diagnosi di displasia non può essere fatta. Non è così.

Il processo coronoideo non ha un centro di ossificazione separato ed è rappresentato da tessuto cartilagineo fino a cinque mesi di età. Si consolida con l’epifisi ulnare prossimale per mezzo di ossificazione econdrale all’età di 18-20 settimane, e quindi è possibile visualizzare il coronoide e valutare i suoi parametri morfologici alla radiografia all’età di cinque mesi in tutte le razze canine.

Il processo a forma di uncino si forma a causa della crescita dell’estremità prossimale dell’ulna e può avere un centro di ossificazione separato (ad esempio, nei pastori tedeschi), la cui presenza provoca il consolidamento con l’ulna e nel caso del processo coronoideo, all’età di cinque mesi.

Si ritiene che la displasia del gomito comune è una patologia nello sviluppo di che svolgono un ruolo di fattori genetici e fattori ambientali. Tuttavia, si suggerisce che il sovraccarico meccanico dei singoli componenti dell’articolazione svolga un ruolo chiave, che, di norma, è il risultato di cambiamenti deformativi nell’ulna e nel raggio. Normale gomito congruenza articolare implica una distribuzione uniforme del carico sulle superfici di accoppiamento articolari.

In caso di cambiamenti deformativi nelle ossa, si verifica un sovraccarico locale di singole sezioni dell’articolazione. Quindi, con un raggio breve, l’aspetto mediale dell’articolazione, in particolare il processo coronoideo mediale, è “sovraccarico”. Una manifestazione remota di questa condizione patologica non è solo la frammentazione dell’MBO, ma anche la sindrome compartimentale: usura ed erosione progressiva della cartilagine ialina ed esposizione dell’osso subcondrale. Con una breve dell’ulna eccessivo onere ricade sul olecranon e, sempre per l’asse inclinazione dell’omero – Sul processo coronoideo mediale.

La causa principale dei cambiamenti di deformazione nelle ossa dell’avambraccio sono le malattie che coinvolgono la cartilagine metafisica (trauma, osteodistrofia ipertrofica, rachitismo, ecc.). Lo sviluppo della malattia si verifica durante la crescita dello scheletro, in particolare da quattro a sei mesi.

I primi segni clinici e radiografici della frammentazione dell’MBO vengono rilevati già all’età di 5-6 mesi!

Nonostante il fatto che un esame radiografico non rivela sempre la presenza di patologia, questo metodo è lo studio principale condotto per diagnosticare la displasia dell’articolazione del gomito.

Per quanto riguarda la valutazione dell’incongruenza delle superfici articolari sulla radiografia nella comunità veterinaria, vi è un certo disaccordo di opinioni. L’incongruenza sempre visibile nell’immagine è sempre una patologia? In effetti, molto dipende dalla posizione dell’arto durante lo studio, nonché dalla proiezione. Le seguenti disposizioni esistono in ortopedia veterinaria:

  • Segni di incongruenza + sclerosi (osteoartrosi) = vera incongruenza.
  • Segni di incongruenza, ma nessuna sclerosi (osteoartrosi) = falsa incongruenza.

Nella diagnosi precoce delle patologie dell’articolazione del gomito, insieme a evidenti segni radiografici di displasia (frammentazione dell’MBO, processo ad uncino isolato), si dovrebbe prestare particolare attenzione allo stato dell’epifisi prossimale dell’ulna sotto una tacca lunare. Quest’area è importante per valutare i segni di sclerosi. Spesso, la sclerosi subtracleare è l’unico segno radiografico che indica la presenza di un carico patologico sugli aspetti mediali dell’articolazione, che provoca, come detto sopra, lo sviluppo di DLS (foto 9). In casi dubbi, si consiglia di ripetere l’esame a raggi X dopo 3-4 settimane, che valuterà la progressione della sclerosi.

La displasia dell’articolazione del gomito porta a cambiamenti irreversibili nell’articolazione del gomito, che determinano invariabilmente lo sviluppo e la progressione dell’osteoartrite. Si consiglia di condurre una diagnosi precoce della displasia del gomito all’età di quattro mesi nei cani di grossa taglia e di quattro mesi e mezzo nelle razze di cani giganti (in presenza di sintomi clinici – immediatamente). Una malattia rilevata in tenera età nella fase di formazione dello scheletro, mentre il corpo in crescita ha un elevato potenziale adattativo, può essere corretta chirurgicamente con successo usando metodi con un trauma relativamente basso.

Questo articolo è puramente informativo: ti invitiamo a portare il cane dal veterinario nel caso in cui, nel tuo cane, si presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagine: Google con diritti di riutilizzo

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

malattie comuni nei cuccioli

Le principali malattie dei cuccioli di cane: la guida 2020

Quando arriva un nuovo cane in famiglia, di solito facciamo molte domande e maggiormente se …

Ingrandimento del parassita giardia

Giardia nel cane: sintomi, cura e prevenzione

La giardia, o giardiasi, nel cane è una malattia parassitaria intestinale responsabile di molti disturbi …

veterinario che vaccina cane

Zecche nei cani: a settembre non abbassiamo la guardia

Settembre segna l’inizio del clima autunnale: non più caldissimo come agosto, ma decisamente ideale per …

Lascia un commento