Cane triste e malato

Le piante velenose, o tossiche, per il cane

Si sa ci sono pericoli ovunque, ma dovremmo stare molto attenti alle piante velenose, o tossiche, per il cane. Queste piante qualora ingerite potrebbero risultare molto pericolose per la salute del nostro cane e i casi di avvelenamento da pianta, soprattutto nei primi mesi di vita dei nostri cani, sono molto comuni. Tenete sempre sotto controllo il cane, al minimo campanello d’allarme è buona norma non esitare e contattare rapidamente il veterinario.

I veri pericoli per il cane

Oleandro

OLEANDRO – Arbusto cespuglioso sempreverde è comunissimo in Italia: estremamente tossico, sia per i cani che per l’uomo, l’intossicazione con questa pianta non è affatto raro in città. È tra le piante velenose, o tossiche, per il cane in quanto una minima quantità potrebbe portare gravi conseguenze.

stella di natale pianta tossica cane
Stella di natale

STELLA DI NATALE Tipica del periodo natalizio è tra le piante velenose, o tossiche, per il cane se mangiata in modiche quantità. Classici i principali sintomi: irritazione del cavo orale, tosse e senso di soffocamento, conati e vomito, coliche e diarrea.

DIEFFENBACHIA pianta velenosa cane
Dieffenbachia

DIEFFENBACHIA – Pianta sempreverde è molto diffusa nei nostri appartamenti. La sua tossicità deriva dal lattice bianco-verdastro. Rientra a pieno titolo tra le piante velenose, o tossiche, per il cane i cui sintomi più comuni sono: irritazione del cavo orale, tosse e senso di soffocamento, conati e vomito, coliche e diarrea. Se si interviene in tempo, raramente causa la morte. 

agrifoglio piante velenose cane
Agrifoglio

AGRIFOGLIO – Altra pianta molto amata soprattutto nel periodo natalizio, nasconde numerose insidie anche per l’uomo. Sono le bacche a presentare i  principi tossici specie i cuccioli che sono molto curiosi, nel periodo della dentizione, e tendono a cercare sollievo mordendo ogni cosa: l’agrifoglio rappresenta per loro un grande pericolo. Ingerire fino a venti di queste gemme può provocare la morte.

ciclamino pianta velenosa cani
Ciclamino

CICLAMINO – Il ciclamino è tra  le piante velenose, o tossiche, per il cane, ed è molto usato sui balconi in inverno per la sua resistenza al freddo. L’elemento tossico è la ciclamina e saponine, il cui grado di  tossicità è maggiore nel bulbo, se ingeriti  possono causare diarrea, vomito e convulsioni.

tasso pianta velenosa cane
Tasso

TASSO  Meglio conosciuto come “pianta della morte” viene utilizzata spesso come siepe da giardino e produce delle specie di bacche rosse. Semi, corteccia e foglie sono altamente tossici a causa della presenza della tassina, che produce un effetto narcotico e paralizzante. Disturbi gastrointestinali, abbassamento della frequenza cardiaca con vasodilatazione, ipotermia e problemi respiratori sono i principali sintomi.

edera pianta velenosa cane
Edera

EDERA – Pianta infestante che rientra tra le piante velenose, o tossiche, per il cane: le sue foglie, così come i suoi fiori e bacche, se ingerite, possono provocare gravi gastroenteriti e risultare estremamente danno per la salute dei nostri cani. Se il cane mangia un quantitativo importante di edera, corre seriamente il rischio di morire.

ortensia pianta velenosa cane
Ortensia

ORTENSIA Utilizzata in ambienti esterni per ornamentare prati e giardini. Le parti della pianta considerate nocive per i nostri animali si presentano principalmente nei mesi caldi dell’anno, specie la primavera e l’estate, quando l’ortensia raggiunge il massimo grado di fioritura. La pianta contiene glocosidi dall’effetto cianotico. Questi principi attivi possono provocare semplice sonnolenza, ma anche vomito, diarrea e problemi respiratori.

azalea pianta velenosa cane
Azalea

AZALEA Si trova in particolare in giardino: le sue foglie e il suo nettare sono fortemente irritanti, rischiosi per i nostri cani anche in quantità minime: quando ingeriti possono causare problemi gastrointestinali, neurologici e cardiologici anche letali.

cycas pianta velenosa cani
Cycas

CYCAS REVOLUTA Tutte le parti di questa pianta sono velenose, ma la parte con la più alta concentrazione di veleno sono i semi, dette noci. Gli effetti sono devastanti e può causare intossicazione piuttosto grave, con gastroenterite emorragica, danni epatici, insufficienza renale, coagulopatie e morte.

Questo articolo è puramente informativo: ti invitiamo a portare il cane dal veterinario nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagini: Pixabay

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

Cane con viso trieste e stanco

Coronavirus nel cane: sintomi e trattamento. Aggiornamento 2020

Il coronavirus nel cane (virus comuni molto prima dell’attuale epidemia in Cina) di solito generano …

Cane che guarda una ragazza che corre in un parco

Guida su come difendersi da un cane aggressivo

Come difendersi da un cane che ci corre incontro e ringhia? Cosa fare se il …

malattie comuni nei cuccioli

Le principali malattie dei cuccioli di cane: la guida 2020

Quando arriva un nuovo cane in famiglia, di solito facciamo molte domande e maggiormente se …

Lascia un commento