comportamento del cane prima di morire

Cosa fanno i cani prima di morire? Non è un argomento facile da trattare per chiunque abbia un cane, ma come riconoscere il comportamento del cane prima di morire?  I cani sentono la morte che si avvicina e mettono in atto una serie di comportamenti atti ad affrontare l’ultimo momento.

COMPORTAMENTO DEL CANE PRIMA DI MORIRE

Innanzitutto uno dei comportamenti del cane prima di morire è la grande difficoltà nel coordinarsi: quindi potremmo vederlo vacillare mentre si sposta da una stanza all’altra. Certo la stanchezza farà la sua parte, ma nei giorni precedenti la morte, il cane non avrà più nemmeno la forza di alzarsi.
Capirete che il cane sta per morire da un altro segno fisiologico: la perdita completa dell’appetito e della sete. La conseguenza di questo comportamento indurrà nel cane i segni della disidratazione e lo porterà graduatamente a vomitare bile. Se non si prenderanno decisioni nell’ immediato, i suoi organi andranno in sofferenza.

Un cane in fin di vita perde progressivamente il controllo delle sue funzioni cerebrali e soprattutto della vescica, dunque potrebbe urinarsi addosso. Le traverse sono consigliate, soprattutto se il cane non riesce più ad alzarsi.

DOVE SI METTONO I CANI QUANDO MUOIONO?

Di solito un cane si isola in un luogo isolato e buio per morire, quindi mettete il cane al caldo e tranquillo, lontano dai luoghi di passaggio, affinché possa distendersi comodamente. Cibo preferito e acqua dovranno essere a disposizione, ma non cercate di costringerlo se non vuole mangiare o bere.

Cosa prova il cane prima di morire non ci è dato saperlo, ma la vostra voce, che dovrà avere un tono basso, lo rassicurerà. Saranno giorni difficili, è il vostro amico di una vita che se ne andrà per sempre, ma cercate di mantenere la calma rammentando che lui riesce a comprendere le vostre emozioni.

Quando non ci sarà più lasciate sfogare i vostri sentimenti piangete se lo desiderate! Le vostre attenzioni hanno reso il vostro cane più sereno durante il trapasso. State certi che vi amerà ancora di più dal cielo e voi non dovete avere rimorsi, perché avete fatto tutto il possibile.

EUTANASIA DEL CANE: SOPPRIMERE UN CANE MALATO O LASCIARLO MORIRE LENTAMENTE?

Certo è una questione delicata: eutanasia sì o no?  È una questione etica personale e spetterà a noi, proprietari consapevoli, se il medico veterinario ha diagnosticato una malattia incurabile che porterà il nostro cane ad una lenta agonia, decidere cosa fare … e sarà una decisione per nulla semplice.  

Il veterinario sicuramente potrà consigliarvi al meglio, anche in questa situazione. L’eutanasia di solito dura circa un paio di minuti ed è effettuata attraverso l’iniezione di una forte dose di barbiturici, che cagiona un sonno rapido, incoscienza e arresto cardiaco.
I cani si rendono conto della morte, e il mio personale parere è a favore dell’eutanasia quando si è certi che il nostro amico a quattro zampe passerà nella sofferenza gli ultimi giorni.

Questo articolo è puramente informativo: ti invitiamo a portare il cane dal veterinario, nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di malessere o fastidio.

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

Immagine: Pixabay

 

 

 

Commenti offerti da CComment