fbpx
sabato , 6 Marzo 2021
Foto passaporto cane

Passaporto del cane: tempi e modalità di rilascio

Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2020 da Nico

Indipendentemente dalle modalità di viaggio con cui vai all’estero, in uno degli stati membri dell’Unione Europea, hai bisogno del passaporto del cane.

Nonostante ci sia una legge in vigore da diversi anni, molti proprietari non sono a conoscenza dell’iter da compiere per ottenere questo importante documento per il loro fedele compagno.

Come si fa il passaporto e quanto tempo occorre per il suo rilascio? quali perché è così importante?

Cos’è il passaporto del cane

Il passaporto per cani è un documento comune in tutta l’Unione europea, nel formato 100 x 152 mm protetto da una copertina blu, che consente di viaggiare con un animale domestico (cane, gatto o furetto) attraverso tutti i paesi membri.

Dal 3 luglio 2014, il passaporto del cane è obbligatorio per tutte le razze canine che desiderano circolare nei paesi europei. 

Quali informazioni fornisce il passaporto per cani?

L’obiettivo principale di questo documento è far conoscere lo stato di salute generale del cane, alcune informazioni sul suo proprietario e tenere traccia dei vaccini e in particolar modo il vaccino della rabbia, poiché è un requisito necessario per viaggiare in qualsiasi paese dell’Unione europea. 

Le informazioni da fornire che troveremo nel passaporto del cane sono:

Una nota informativa

è una sezione del passaporto che fornisce le informazioni relative al suo rilascio.

La sezione del proprietario

Deve essere firmato dal proprietario dell’amico a 4 zampe e indicare i suoi dati personali completi: nome, cognome, indirizzo, numero di telefono.

La descrizione dell’animale

In quest’area troviamo i dati identificativi del tuo cane: nome, la sua specie, razza, sesso, data di nascita, il colore del mantello oltre ai suoi segni distintivi di riconoscimento e la sua foto.

La sezione del riconoscimento del cane

Questa sezione certifica l’identificazione dell’animale domestico tramite transponder elettronico, microchip, o tramite tatuaggio.

La sezione relativa al rilascio del passaporto

Questa sezione contiene il nome e le informazioni di contatto dell’ente che rilascia il passaporto, nonché il suo timbro e la data di rilascio del documento.

Sezione della vaccinazione contro la rabbia

In questa area vengono indicate le date del vaccino, la sua validità e la data di scadenza, nonché il produttore del vaccino e il numero di lotto.

Inoltre, il passaporto può anche menzionare la sierologia del tuo animale. Infatti, anche se non è obbligatorio, alcuni paesi lo richiedono e il passaporto prevede uno spazio per indicarlo.

Altre sezioni

Questo documento può fornire informazioni sia sui trattamenti antiparassitari ricevuti dal cane, e richiesti in altri paesi, che sui vaccini somministrati. 

Tieni presente che in alcuni paesi come Irlanda, Finlandia, Malta, Svezia e Regno Unito, oltre a essere vaccinati contro la rabbia, anche gli animali domestici devono essere stati trattati contro il parassita Echinococcus.

Il passaporto comprende anche una sorta di cartella clinica degli animali da compagnia, con il peso, i check-up sanitario dell’animale ed eventuali interventi chirurgici.

Per viaggiare con il cane è obbligatorio essere in regola con la registrazione del microchip elettronico, che deve coincidere con il codice che appare nel passaporto.

Se il cane ha meno di tre mesi, dovrai verificare in anticipo se puoi viaggiare nel paese di destinazione, perché dal 29 dicembre 2014 l’età minima per effettuare il vaccino contro la rabbia è di 12 settimane.

Solo alcuni paesi consentono l’accesso agli animali domestici sotto le 12 settimane senza essere vaccinati, dunque dovresti informarti in anticipo.

passaporto del cane con tibro
Identificazione dell’animale domestico

Il passaporto del cane viene rilasciato dai Servizi Veterinari dell’Asl di residenza trascorsi 21 giorni dall’avvenuta vaccinazione antirabbica di cani aventi regolamentari microchip.

Come richiedere il passaporto del cane

I regolamenti europei che disciplinano i viaggi degli animali da compagnia tra gli Stati membri sono il 576 del 2013 e il 577 del 2013.

Il passaporto del cane viene rilasciato dal Servizio Veterinario delle ASL, il solo autorizzato a rilasciare un passaporto per cani, una volta visto il cane e tutta la documentazione veterinaria per le opportune verifiche.

Tra le prime cose da fare è avere l’identificazione del cane attraverso il microchip, la vaccinazione antirabbica e tenia da effettuarsi prima di 24 ore e non oltre i 120 se la tua destinazione è nel Regno Unito

Documenti e condizioni per ottenere il passaporto di un cane

In linea generale i documenti necessari per il rilascio del passaporto per il cane sono:

  • Documento e codice fiscale del proprietario, in corso di validità;
  • Vaccinazione antirabbica eseguita non prima di 21 giorni e non oltre un anno;
  • Certificato iscrizione all’anagrafe canina del cane;
  • Certificato di buona salute rilasciato dal proprio medico veterinario 48 ore prima della richiesta del passaporto;
  • Modulo di richiesta e ricevuta del versamento da effettuare secondo le indicazione della ASL del territorio di competenza.

Potrebbe interessarti: quanti tipi di pedigree esistono?

Il certificato internazionale di espatrio del cane

Per recarsi nei Nazioni extra UE è utilizzato un certificato internazionale anziché il passaporto europeo. Tuttavia per rientrare in Europa bisogna essere in possesso del passaporto del cane valido.

Come ottenere il certificato di espatrio del cane

Il proprietario dovrà recarsi, con il cane, presso la ASL di competenza con il documento di iscrizione all’anagrafe canina, il certificato di vaccinazione antirabbica, il certificato di buona salute del cane, i pagamenti che variano da 12€ a 36€ e la titolazione anticorpale più fotocopia prima che l’animale da compagnia abbia lasciato l’Unione per un movimento o transito in un territorio o Paese Terzo, diverso da quelli elencati nel Movement of Pets Index

Assicurasi di avere adeguate informazioni, reperite presso i Consolati in Italia, per l’espatrio del cane in quanto ci sono obblighi diversi a seconda del paese che si visita.

Perché hai bisogno del passaporto europeo per cani?

Il passaporto è obbligatorio se prevedi di viaggiare all’interno dell’area dello Spazio economico europeo (SEE) * con il tuo cane: è l’unico documento ufficiale che può attestare la sua vaccinazione contro la rabbia. Il passaporto semplifica le vostre procedure amministrative per l’accoglienza del vostro cane nei paesi europei.

A seconda del paese di destinazione, potrebbero essere necessarie ulteriori formalità alla vaccinazione antirabbica e al possesso del passaporto. Verificare con l’Ambasciata nel paese di destinazione.

Il passaporto può essere utilizzato anche per viaggiare in Svizzera, Andorra, Islanda, Liechtenstein, Monaco, Norvegia, San Marino, Svizzera e Vaticano. Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Svezia

Costo del passaporto per il cane per l’espatrio

Il costo del passaporto per cani variano in base alla regione di appartenenza. Ogni Asl applica il suo tariffario, con prezzi variabili da 10 euro fino a 50 euro.

In media il costo per il rilascio del passaporto per il cane si a aggira intorno ai 19,00 €. La somma è comprensiva dei costi per la verifica del microchip, la registrazione delle vaccinazioni ed eventuali eventi sanitari.

Nei casi in cui è necessaria la visita clinica fatta dalla ASL, se richiesta obbligatoriamente dalle compagnie di trasporti, il costo aggiuntivo, è di circa15,00 €.

La fotografia formato tessera del cane è facoltativa, tuttavia è consigliata applicarla.

Il passaporto è gratuito per gli animali affidati in adozione dai canili sanitari e canili rifugio.

Il rinnovo del passaporto europeo del cane

Il rinnovo del passaporto del cane consiste nell’eseguire e registrare una nuova vaccinazione antirabbica, il cui costo è di circa 8 €.

Dunque il passaporto non viene sostituito, ma aggiornato alla data di scadenza dell’ultima vaccinazione antirabbica eseguita.

Furto o smarrimento del passaporto

Lo smarrimento del passaporto del cane deve essere immediatamente denunciato ai Carabinieri, Polizia, Polizia municipale e la denuncia deve essere trasmessa alla ASL di competenza.

Notizie utili per viaggiare con il cane

Questi informazioni generiche sono state ricavate dalla ricerca sui siti ufficiali del Ministero Della Salute e delle asl veterinarie.

Gran Bretagna, Irlanda e Malta non consentono l’ingresso dei cani appartenenti alle seguenti razze: Pit Bull Terrier, Tosa Giapponese, Dogo Argentino, Fila Brasileiro.

In Inghilterra, Finlandia, Irlanda Malta e Norvegia i cani devono aver fatto il  trattamento per echinococco tra le 24 ore e 120 ore prima dell’ingresso nel Paese.  

Pagina della Commissione europea | Leggi |

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguarda il passaporto del cane, tuttavia ricordiamo che lo stesso è puramente informativo. Vuoi rendere più utile questo post aggiungendo il tuo contributo?

Partecipa attivamente e lascia un tuo commento in questa pagina, nella nostra pagina facebook o sul canale telegram.

Check Also

cane e proprietario in montagna

Portare il cane in montagna: consigli e accorgimenti utili

Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2021 da Nico Sono molti coloro i quali amano andare in …

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina

0
Mi piacerebbe i tuoi pensieri, per favore commenta.x
()
x