pitbull che guarda

Patentino cani pericolosi: a Milano diventerà obbligatorio

È di questi giorni la notizia che entro fine del mese, il Consiglio comunale di Milano, dovrebbe approvare la delibera che obbligherà i proprietari di cani ritenuti pericolosi, a possedere il patentino a Milano.

Con quest’ultimo provvedimento, che fa parte del nuovo regolamento sulla tutela degli animali, oltre al patentino ci sarebbe anche al divieto di utilizzare il collare “a strozzo” 

Attualmente in Italia il Ministero della Salute organizza percorsi formativi la cui frequenza è su base volontaria.

La notizia sicuramente interesseranno i proprietari di quelle razze di cani potenzialmente pericolose, e in questo elenco ci sarebbero tra l’atro i Pitblull, i cani lupo, Bull terrier, gli Amstaff, i Corsi, i Dogo Argentino, Rotweiller e gli American Staffordshire Terrier.

Dalle indiscrezioni il corso, per il patentino dei cani ritenuti pericolosi a Milano, avrà durata di tre giorni la cui organizzazione sarà a cura del Comune e dall’ordine dei veterinari.

L’obiettivo finale del patentino è formare i proprietari alla conoscenza approfondita del proprio cane con una maggiore gestione dei pericoli che possono presentarsi.

Se la proposta dovesse passare ci sarà anche una sanzione amministrativa di euro 500, per coloro che non conseguiranno il patentino.

Come sempre non mancano le polemiche dei proprietari chiamati in causa, in particolare sulla obbligatorietà in evidente contrasto con quanto emanato dal ministero della salute con l‘ordinanza del 3 agosto 2015.

In questo regolamento il ministero demanda ai Comuni e alle Asl la facoltà di orgarnizzare corsi formativi su base volontaria per proprietari di cani.

Al temine del percorso sarà rilasciato un attestato di partecipazione, il cosidetto patentino.

Chiaramente questa proposta ha attirato l’attenzione a livello nazionale, considerato che l’anno scorso è stata consegnata alla Commissione Affari Sociali un’altra proposta di legge.

Quest’ultima dovrebbe, oltre al possesso del patentino, anche l’obbligo di una polizza assicurativa per eventuali danni che potrebbe causare l’animale.

La sanzione amministrativa in questo caso salirebbe a 1000 euro. 

Ti è stato utile questo articolo? Partecipa attivamente, commenta o condividi, dal sito o dalle nostre pagine social.

 

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

facce cani sorpresi

Tassa sui cani: In Spagna un esempio da non seguire

La città di Zamora, in Castilla y Leon al confine col Portogallo, si è conquistato …

Cane triste dal veterinario

Veterinario sbaglia operazione: risarcita la proprietaria.

Confermata la  sentenza di primo grado del 2016, in cui un veterinario dovrà risarcire la …

Cane che corre in campagna

RITROVARE UN CANE SMARRITO: MA COSA FARE

La gestione per ritrovare un cane smarrito è difficile: è un contesto dove non si …

Lascia un commento