Cane sdraiato sul tavolo operatorio

Sterilizzazione del cane: vantaggi e costi

C’è una certa confusione nella terminologia usata quando parliamo della sterilizzazione del cane. Il termine castrazione viene applicato esclusivamente ai cani maschi, mentre se parliamo di sterilizzazione intendiamo il cane femmina.

Sterilizzazione del cane femmina

Tale intervento chirurgico consiste nell’eseguire un’ablazione totale o parziale degli organi genitali interni.  L’ovariectomia indica l’ablazione delle ovaie.  Una isterectomia definisce la rimozione dell’utero e l’ovario-isterectomia definisce la rimozione delle ovaie e dell’utero. 

Sterilizzazione del cane in laparoscopia

Si tratta di un intervento chirurgico mininvasivo che avviene tramite piccole incisioni, di un cm circa e con l’ausilio di una microtelecamera inserita a livello ombelicale. Nell’addome viene soffiato anidride carbonica per permettere una sorta di area operatoria.

Il legamento ovarico sarà tagliato e bruciato con attenzione invece di essere lacerato. La sterilizzazione per via laparoscopica diminuisce fino al 65% il dolore post-operatorio, con una conseguente velocità di recupero rispetto alla tecnica tradizionale.

Con questa metodologia si evita anche l’utilizzo del collare elisabettiano, che di certo costituisce una sicura seccatura per i le cagne dopo intervento.

Sterilizzazione del cane femmina pro e contro

La sterilizzazione dà al cane una vita più confortevole per quanto concerne l’incapacità di soddisfare i propri gli istinti sessuali.
La sterilizzazione precoce, prima del primo o del secondo estro, riduce significativamente il rischio di tumori al seno. 

I cani femmine di grossa taglia con sterilizzazione precoce hanno maggiori probabilità di evitare effetti collaterali come l’incontinenza.

Effetti negativi della sterilizzazione del cane

  • L’ovariogisterectomia può aumentare la probabilità di obesità, ma può essere regolato aumentando l’attività fisica e limitando la nutrizione;
  • il verificarsi di minzione involontaria. Più spesso, questo effetto collaterale è causato dalla sterilizzazione di cani di grossa taglia e animali obesi, hanno una probabilità dell’8-13% di incontinenza, mentre le piccole razze hanno il 5–7%. 

Effetti positivi della sterilizzazione

  • l’impossibilità di una gravidanza indesiderata nel cane e, di conseguenza, il controllo sulla riproduzione;
  • mancanza di estro, che consente ai proprietari di evitare l’inconveniente associato a questo periodo;
  • cambiamenti positivi nel comportamento del cane in qunato non cerca più di scappare dai cani durante l’estro;
  • La procedura previene le malattie infiammatorie dell’area genitale (piometra, endometrite), l’insorgenza di tumori al seno, false gravidanze e malattie a trasmissione sessuale.

I vantaggi della sterilizzazione del cane

Numerosi studi hanno dimostrato gli effetti benefici della sterilizzazione del cane femmina. Un cane sterilizzato prima del suo primo calore, ad esempio, ha molte meno probabilità di sviluppare tumori al seno, cisti ovariche o anche altre malattie.

Nei cani maschi, la castrazione, riduce il rischio di tumore ai testicoli e alcune patologie legate alla secrezione di testosterone. In genere la sterilizzazione del cane è nota per aumentare la vita media del tuo animale domestico.

Rimuovi il calore dal tuo cane e il fastidio che ne consegue

Macchie di sangue in tutta la casa o cani di quartiere accovacciati davanti alla tua abitazione, questo è lo scenario che si manifesta durante il calore del tuo cane oltre al desiderio del tuo cane di scappare.

La sterilizzazione del cane rimuove anche il rischio che possa avere una gravidanza isterica.

Modifica il comportamento del tuo cane

Un cane sterilizzato modifica leggermente il suo comportamento. Sebbene queste affermazioni non siano del tutto scientifiche, molti concordano sul fatto che un cane sterilizzato sia più calmo, meno scontroso, meno aggressivo e tende a scappare di meno.

La dieta dopo la sterilizzazione del cane

La sterilizzazione del cane può avere un impatto molto importante sul tuo cane, in particolare sul suo peso. Gli ormoni sessuali influenzano direttamente il peso corporeo. 

Agiscono anche direttamente sul comportamento alimentare e modificano il metabolismo cellulare.  Le domande comuni sono: si dovrà cambiare la dieta del cane dopo la sterilizzazione? bisogna utilizzare una tipologia di crocchette per limitare l’aumento di peso generalmente osservato dopo la sterilizzazione? 

Un cane femmina sterilizzata, o un cane maschio castrato, tende a ingrassare. Ha la sensazione di dover mangiare di più mentre il suo fabbisogno energetico diminuisce di quasi il 30%. 

La sterilizzazione del cane è ritenuta responsabile del raddoppio del rischio di obesità nelle specie canine. Ha la conseguenza diretta di aumentare l’assunzione media di cibo del 20% nei cani femmine. 

Gli animali sono spesso anche meno attivi, perché sono meno stressati dai loro ormoni e sono quindi più grassi. Non solo spendono meno energia per un’attività fisica equivalente, ma hanno più appetito prima. 

L’aumento di peso è quindi difficile da controllare se non si è attenti ad adattare la dieta del proprio cane.

Ma attenzione alle generalizzazione! Non tutti i cani reagiscono allo stesso modo dopo la sterilizzazione o castrazione. Alcuni avranno più appetito, per altri non cambierà nulla. 

Alcuni saranno molto meno attivi, altri non cambieranno le loro abitudini. Osserva il tuo cane e cerca sempre di adattarti alle sue esigenze. Sei tu quello che lo conosce meglio, e parlane con il tuo veterinario.

In quale periodo è meglio fare sterilizzare il cane?

Non esiste un limite di età per la sterilizzazione del cane, tuttavia è consigliabile sterilizzare il cane dall’età di 6 mesi quando è un cane di piccola taglia. Per i cani di taglia grande, è meglio attendere a 10 mesi.

Non c’è motivo di affermare che il cane deve avere un rapporto sessuale almeno una volta prima della sterilizzazione, sebbene si tratti di un malinteso comune.

Come preparare il cane alla sterilizzazione

Prima dell’operazione chirurgica, è necessario consultare un veterinario e condurre un esame del cane. Sulla base dei risultati dell’esame e delle analisi, il medico deciderà quale metodo operatorio è più adatto per il tuo animale. 

I metodi utilizzati nella moderna medicina veterinaria sono:
• ovariectomia (rimozione solo delle ovaie);
• ovariogysterectomia (rimozione sia delle ovaie che dell’utero).
Le femmine di età superiore ai 2-3 anni devono spesso eseguire un’ovariogysterectomia, poiché durante l’estro, i microrganismi possono entrare nella cavità uterina con il successivo sviluppo di infiammazione. 

Tutte le vaccinazioni necessarie devono essere fatte al cane e almeno 3 settimane devono passare dal momento dell’ultimo.
La procedura viene eseguita in anestesia generale, quindi è necessario nutrire il cane entro e non oltre 12 ore prima dell’operazione.
È consigliabile eseguire l’operazione in una clinica veterinaria e non a casa, poiché qualsiasi operazione presenta sempre rischi come intolleranza all’anestesia, patologie nascoste, incapacità di creare condizioni sterili. 

Un’operazione clinica minimizza questi rischi. La chirurgia di sterilizzazione clinica per cani consente di ridurre al minimo questi rischi.

Cane che guarda felice

Sterilizzazione del cane femmina convalescenza

L’iter post operatorio del cane è molto importante, ed è necessario rispettare rigorosamente tutte le prescrizioni del medico, che possono variare in ciascun caso.

Il cane avrà bisogno di una coperta e in alcuni casi di un collare protettivo. È necessario monitorare attentamente il cane alcune ore dopo l’anestesia per prevenire lesioni all’animale. 

In futuro, saranno richiesti il ​​trattamento delle suture e, se necessario, la terapia antibiotica. La cucitura può essere realizzata con materiali di sutura assorbibili. In tali casi, non viene rimosso. Se è necessaria la rimozione di punti, generalmente bisogna farlo tra il 10-12° giorno.

Puoi nutrire e bere un cane solo dopo una completa uscita dall’anestesia. Durante la riabilitazione, l’attività fisica e i giochi attivi sono limitati. In media, il recupero dura circa 2 settimane.

Sterilizzazione del cane femmina costo

Ma quanto costa sterilizzare un cane? Generalmente i costi sterilizzazione cane per la sterilizzazione non hanno un prezzo definito e unico e molto dipende dalla razza, grandezza, tipologia di sterilizzazione o castrazione.

Durante l’intervento chirurgico può essere utile eseguire altre profilassi che richiedono l’anestesia generale: in questo modo si evita una nuova anestesia non necessaria per il cane.

Il costo della sterilizzazione del cane femmina varia da 180 e 200€ ma dipende da molti fattori quali tipo di operazione, anestesia, taglia del cane e città di residenza.

La sterilizzazione del cane maschio

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguarda la sterilizzazione, tuttavia ricordiamo che lo stesso è puramente informativo.

Vuoi rendere più utile questo post aggiungendo il tuo contributo? Partecipa attivamente e commenta in libertà sul nostro gruppo Facebook.

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

Cane con viso trieste e stanco

Coronavirus nel cane: sintomi e trattamento. Aggiornamento 2020

Il coronavirus nel cane (virus comuni molto prima dell’attuale epidemia in Cina) di solito generano …

Cane che guarda una ragazza che corre in un parco

Guida su come difendersi da un cane aggressivo

Come difendersi da un cane che ci corre incontro e ringhia? Cosa fare se il …

malattie comuni nei cuccioli

Le principali malattie dei cuccioli di cane: la guida 2020

Quando arriva un nuovo cane in famiglia, di solito facciamo molte domande e maggiormente se …

Lascia un commento