Veterinario che guarda un cucciolo

Vaccinazioni obbligatorie per cani in Italia

La vaccinazione è una procedura che presenta rischi e benefici che devono essere valutati per ogni cane rispetto al suo stile di vita e alla sua salute. Ma in Italia quali sono le vaccini obbligatori per cani?

Cosa sono i vaccini per cani

I vaccini aiutano a prevenire molte malattie che colpiscono gli animali domestici. Vaccinare il tuo cane è considerato uno dei modi più semplici per aiutarlo a vivere meglio. Esistono diversi vaccini per diverse malattie, per diversi stili di vita e regioni di appartenenza.

I estrema sintesi i vaccini aiutano a preparare il sistema immunitario per combattere l’invasione di organismi patogeni. Contengono antigeni, che assomigliano all’organismo che causa la malattia e una volta introdotto nel corpo, il sistema immunitario viene leggermente stimolato e impara a riconoscerlo. 

Vaccinazioni obbligatorie per cani

I vaccini obbligatori sono considerati vitali per tutti gli animali domestici in base al rischio di esposizione, gravità della malattia o trasmissibilità all’uomo. Il veterinario può determinare quali vaccini sono più adatti al tuo cane anche in base al suo stile di vita.

La legge italiana a tal proposito non si è pronunciata: infatti vaccinare un cane non è obbligatorio, ma la profilassi è altamente raccomandata da tutte quei enti che si occupano di fido. Quindi, sebbene le mille raccomandazioni di amici, parenti e veterinari tu non lo fai, non sei passibile di alcuna sanzione: per lo Stato italiano non hai violato nessuna legge.

Programma di vaccinazioni: frequenza

Il tuo veterinario può determinare al meglio un programma di vaccinazione per il tuo animale domestico. Ciò dipenderà dal tipo di vaccino, dall’età del tuo cane, dalla razza, dall’ambiente e dallo stile di vita.

Vaccini per cuccioli

Se sua madre ha un sistema immunitario sano, molto probabilmente un cucciolo riceverà anticorpi nel latte materno durante l’allattamento. I cuccioli dovrebbero ricevere una serie di vaccinazioni a partire dalle sei alle otto settimane di età. 

Un veterinario deve somministrare un minimo di tre vaccinazioni a intervalli di 3-4 settimane. La dose finale deve essere somministrata al compimento della 16 settimana.

Vaccini per cani adulti

I cani adulti ricevono i vaccini obbligatori ogni anno, mentre la frequenza dei vaccini facoltativi possono variare e potrebbero essere somministrati ogni tre anni o più.

Vaccini obbligatori cani per viaggiare

Se per le vacanze tu abbia deciso di portare con te il tuo cane, dovresti considerare quali vaccini sono obbligatori per cani nelle nazioni in cui vai.

Le norme sulla vaccinazione per cani all’interno dell’Unione Europea sono abbastanza chiare: è necessaria una valida vaccinazione contro la rabbia oltre ad altri requisiti, come il microchip. È vietato viaggiare con il proprio cane senza una corretta vaccinazione in questi paesi. 

Dovresti anche sapere che se il tuo animale domestico ha meno di 12 settimane, non puoi viaggiare con lui. In ogni caso, è meglio informarsi adeguatamente sulle regole relative al Paese in cui si viaggia .

Alcune nazioni in particolare richiedono la vaccinazione contro la rabbia, e in caso di viaggi con il cane all’estero, è bene informarsi di eventuali obblighi vaccinali in tal senso. In Italia dal 2013 non esiste l’obbligo del vaccino antirabbico, anche se ancora oggi si consiglia la vaccinazione per chi risiede, o va in vacanza, nel nord est dell’Italia. 

Rischi associati alla vaccinazione

Immunizzare il cane significa stimolare leggermente il sistema immunitario di fido, al fine di creare una protezione da specifiche malattie infettive. Questa stimolazione può creare lievi sintomi di malessere, che vanno dal dolore nel punto dell’iniezione alla febbre alle reazioni allergiche.

Detto questo, è importante rendersi conto che i vaccini hanno salvato innumerevoli vite e svolgono un ruolo vitale nella lotta contro le malattie infettive. 

Come con qualsiasi procedura medica, c’è una piccola possibilità di effetti collaterali, che nella maggior parte dei casi sono dei rischi minimi in confronto alla stessa. 

La maggior parte dei cani non mostra alcun effetto negativo dalla vaccinazione. Le reazioni al vaccino possono essere lievi e di breve durata o richiedere cure immediate da parte di un veterinario. I principali segni clinici includono:

  • Febbre
  • Perdita di appetito
  • Gonfiore nel punto dell’iniezione
  • Vomito
  • Diarrea
  • Debolezza
  • Respirazione difficoltosa

È meglio programmare l’appuntamento del proprio cane in modo da poterlo monitorare per eventuali effetti collaterali a seguito della somministrazione del vaccino. Se sospetti che il tuo animale domestico stia reagendo in modo anomalo alla somministrazione del vaccino, chiama immediatamente il veterinario.

Il costo dei vaccini oscilla tra i 20 ed i 40 euro, e la finalità ultima della vaccinazione sui cani è quella di evitare le malattie.  

I vaccini più comuni consigliati o facoltativi

  • Vaccino contro la parvovirosi (da parvovirus), che è una malattia virale che attacca l’intestino ed i globuli rossi del cane e che può spingersi fino ad arrivare ad uccidere Fido;
  • Vaccinazione contro l’epatite infettiva, per nulla somigliante all’epatite umana, rimane una infezione epatica comune anche ai lupi, alle volpi ed agli orsi che provoca infezioni respiratorie;
  • Vaccinazioni contro il cimurro che è una malattia che in alcuni casi è letale capace di colpire cervello, polmoni ed intestino del nostro cane.

Ci sono poi alcuni vaccini “opzionali” sarà a discrezione dal veterinario che stabilirà caso per caso:

  • La vaccinazione contro la leptospirosi: una malattia colpisce soprattutto reni e fegato del cane ed è causata da batteri presenti nelle urine di diversi animali selvatici tra cui i ratti (malattia diffusa nei cani da caccia).
  • Vaccino contro la leishmaniosi: che, trasmessa dalla puntura di pappataci, è una malattia cronica che causa progressivi danni nell’organismo dell’animale.
  • Vaccinazioni contro l’herpesvirus canino: colpisce l’apparato respiratorio e quello genitale del cane, causando danni agli organi riproduttori tanto gravi da portare all’aborto di eventuali cuccioli.
  • Vaccino contro la rabbia: malattia debellata in Italia, non è obbligatoria nel nostro paese ma diventa necessaria se portiamo all’estero il cane, per fiere o gare.

Costo vaccini obbligatori per cani

I vaccini consigliati per cani hanno un costo più contenuto: fra i 20 e i 50 euro. Come gli umani, anche i cani devono essere vaccinati contro diverse malattie.  Ecco i costi per vaccinare un cane, per proteggere la sua salute.

Costo del vaccino per cani contro cimurro + epatite + parvovirus:

Il vaccino contro la malattia costa circa € 45.

Costo del vaccino contro la tosse del cane:

Un vaccino contro la tosse del canile (o tracheobronchite infettiva) costa circa 15 euro.

Prezzo del vaccino contro la piroplasmosi cane:

Un vaccino contro la piroplasmosi costa circa € 70.

Costo del vaccino antirabbico:

Un vaccino contro la rabbia nei cani costa circa € 45.

Costo del vaccino per la leptospirosi:

Un vaccino contro il cane leptospirosi costa circa 40 euro.

Costo del vaccino contro la leishmaniosi:

Il vaccino contro la leishmaniosi cane costa circa 120 €.

L’articolo oggetto dell’approfondimento riguarda i vaccini obbligatori per cani, tuttavia ricordiamo che è puramente informativo. Vuoi rendere più utile questo post, aggiungendo il tuo contributo? Partecipa attivamente e commenta in libertà sul nostro gruppo Facebook.

Inviaci un feedback anonimo

Cerca ancora

Cane con viso trieste e stanco

Coronavirus nel cane: sintomi e trattamento. Aggiornamento 2020

Il coronavirus nel cane (virus comuni molto prima dell’attuale epidemia in Cina) di solito generano …

Cane che guarda una ragazza che corre in un parco

Guida su come difendersi da un cane aggressivo

Come difendersi da un cane che ci corre incontro e ringhia? Cosa fare se il …

malattie comuni nei cuccioli

Le principali malattie dei cuccioli di cane: la guida 2020

Quando arriva un nuovo cane in famiglia, di solito facciamo molte domande e maggiormente se …

Lascia un commento